29/6/2017 - Ultimo verbale del consiglio pastorale (link)

Fraternamente sulla “Visita alle Famiglie per Natale”


Pensando e ripensando su come fare quest’anno a visitare le famiglie della parrocchia nel periodo natalizio…invece di uno sforzo organizzativo per supplire alla mancanza di un sacerdote, mi sono lasciato coinvolgere in una nuova esperienza pastorale. Il progetto consiste nel chiedere, a una o più famiglie di un caseggiato, di rendersi disponibili per avvicinare le altre famiglie e ad invitarle a casa propria per un momento di fraternità e di preghiera con il sacerdote che passerà per la “Visita e la Benedizione natalizia”.
La “benedizione delle case” – come si diceva una volta – è un antico gesto pastorale che nella diocesi Ambrosiana lega al Natale questo gesto per motivi diversi:
L’avvento ambrosiano conta sei domeniche, nella quarta si legge l’ingresso di Gesù a Gerusalemme: incontro di Gesù con ciascuno di noi, l’ingresso nelle nostre case.
La nascita del bambino Gesù in una mangiatoia deve trovare spazio e accoglienza nelle nostre case e la visita, vuole ricordaci l’importanza dell’accoglienza.
Durante la peste del 1576 San Carlo Borromeo visitò le case degli appestati per portare conforto a coloro che, a causa della quarantena, dovevano stare chiusi in casa durante quell’inverno freddo.
Quale sia la ragione più “vera” lo lasciamo definire agli storici, sicuramente l’incontro con il sacerdote oltre che ad una crescita nella fede è motivo e segno anche di scambio e di conoscenza reciproca tra la comunità parrocchiale, che talvolta viene sentita lontana, e le famiglie che abitano il quartiere.
Tutto questo lo desideriamo vivere in un modo nuovo, più coinvolgente, più legato alla corresponsabilità delle famiglie che nell’incontro tra loro e con il sacerdote si vogliono giocare nella loro fede!
Lasciamoci coinvolgere da questa proposta, apriamo il nostro cuore alla novità del Vangelo che è certamente impegnativo, ma che sicuramente porta benessere alla nostra vita di fede, facendola uscire dalla stanchezza e dalla ripetitività nella quale a volte si trova.
Questo momento bello e significativo che si realizzerà con la visita del sacerdote, potrà dare inizio a nuove occasioni d’incontro per crescere nell’amicizia e nella fede.
Il tempo nel quale vivremo questa nuova esperienza di evangelizzazione sarà verso l’inizio dell’Avvento fino alla conclusione del Tempo di Natale (Festa della Sacra Famiglia).
Le vie interessate sono: via Alberti, via Alcuino, via Arona, viale Certosa, piazza D.Chiesa, via Colleoni, via Colonna, via Domodossola, via Duilio, piazza Firenze, via Faravelli e via Petitti.
Per questa iniziativa è necessario che alcune famiglie che risiedono in questa zona della parrocchia diano la loro disponibilità. E’ importante comunicare al più presto il proprio nominativo in ufficio parrocchiale dalle ore 16,00 alle ore 18,30, oppure a MILENA MODORATI: 02.316002 e a PAOLA COVINI: 335.6803347.
Sperando che questo invito venga accolto favorevolmente ci auguriamo un buon cammino nella novità del vangelo!
Il vostro parroco
Don Antonio